acsolution - UNREGISTERED VERSION

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

IMPIANTO SOLAR EDGE

PRODOTTI > FOTOVOLTAICO

l Sistema ad Ottimizzatori SolarEdge

Gli studi dimostrano che molti impianti producono meno rispetto a quanto preventivato per vari motivi. Gli
ottimizzatori di potenza SolarEdge possono recuperare questa energia persa, rendendo gli impianti
fotovoltaici statisticamente più performanti da un minimo del 5% fino ad un 25%.

Le principali cause di perdite di produzione sono:

1) Disaccoppiamento;
2) Sporcizia;
3) Effetto termico;
4) Invecchiamento dei moduli;
5) Ombreggiatura.

1) Disaccoppiamento = Perdita di potenza

Gli inverter tradizionali calcolano l’MPPT (Maximum Power Point Tracking) per l’intera stringa. A causa del
disaccoppiamento tra i moduli, quelli più deboli influenzano la produzione dell’intera stringa o vengono
bypassati.
Infatti, se un modulo all'interno di una stringa ha una corrente (I) più bassa rispetto agli altri, tutta la stringa
riceve la corrente più bassa; il che si traduce in una perdita di potenza.

2) Perdite di Energia per Sporcizia

Nel caso di ombreggiamenti parziali, lo sporco causa la riduzione dell’area illuminata nei moduli. Lo sporco
può provenire da qualsiasi cosa cada sui pannelli: foglie, polvere, ecc.
Si perde in media tra il 3% e il 5% di energia per disallineamento tra moduli sporchi.

3) Perdite di energia - effetto termico

Le diverse temperature di esercizio dei moduli creano disaccoppiamento e una conseguente perdita di
Energia fino al 2%.

4) Invecchiamento dei moduli

Spesso non si tende considerare che l’invecchiamento non omogeneo dei pannelli causa ulteriore
disaccoppiamento tra i moduli (circa lo 0.12% di perdite di energia annuali).

5) Ombreggiatura parziale

L'ombreggiamento è praticamente inevitabile nei sistemi FV (ombre tra le stringhe, ostacoli, nubi ecc.), con
perdite di energia fino al 25%.
Nonostante la continua evoluzione degli Inverter (aumentando l’efficienza, creando Inverter con multi
MPPPT, è comunque impossibile eliminare le perdite dovute agli ombreggiamenti che vanno ad inficiare
sulla produzione di tutta la stringa. Con l'ottimizzatore è possibile limitare il problema al singolo modulo
ombreggiato.
Quindi, riassumendo le principali cause di perdita di energia sono:
- Tolleranze di fabbricazione (perdite del 3-5%)
- Sporco (3%-6%)
- Variazioni di temperatura (perdite fino al 2%)
- Invecchiamento irregolare (perdita annuale dello 0.12%)
- Ombreggiatura parziale (perdite del 2%-25%)

 

La Soluzione
Gli ottimizzatori di potenza diminuiscono le perdite di energia grazie all’MPPT a livello di modulo, infatti a
differenza dell’MPPT centralizzato, gli ottimizzatori SolarEdge calcolano l’MPPT a livello di modulo; la
corrente e la tensione di ogni modulo viene adattata in modo da avere gli stessi Ampere che circolano su
tutta la stringa.
PHOTON conferma un guadagno di energia in qualsiasi scenario grazie agli ottimizzatori di potenza
SolarEdge.

L’installazione
Basta collegare un ottimizzatore ad ogni modulo dell’impianto. L’installazione avviene col metodo
Plug&Play (non bisogna modificare cablaggi né configurare l’inverter).

Gli unici accorgimenti da seguire sono la lunghezza minima e massima di ottimizzatori per ogni stringa che
possono essere collegati all'inverter SolarEdge:
- Per un impianto monofase: Ottimizzatori min. n°8 / Ottimizzatori max. n°25
- Per un impianto trifase: Ottimizzatori min. n°16 / Ottimizzatori max. n°50

Monitoraggio (a livello modulare)

SolarEdge permette di monitorare semplicemente le prestazioni tecniche ed economiche degli impianti
fotovoltaici.
Visione completa delle prestazioni del sistema e risoluzione dei problemi da remoto:
- Monitoraggio a livello di modulo
- Mappa fisica dell’impianto per una manutenzione precisa
- Allarmi e individuazione dei componenti con prestazioni inferiori
- Facile accesso via internet o Smartphone

Un grande vantaggio: la Safe DC

Sicurezza in fase di installazione, manutenzione, incendi o altre emergenze. Riduzione della corrente e
tensione DC a livello di modulo. in caso di malfunzionamento, incendio o altri problemi, è possibile operare
sull'abitazione perché, staccando l'impianto a valle, ogni ottimizzatore non produrrà più di 1 Volt in DC,
rendendo così le operazioni assolutamente sicure.

I nuovi ottimizzatori di potenza Indipendenti:

gli IndOPTM
Tecnologia di Ottimizzazione Indipendente (IndOP™) in grado di funzionare con qualsiasi inverter
tradizionale (senza nessun hardware aggiuntivo). È compatibile con tutti I tipi di moduli (c-Si e Thin-Film).
Facilità d’ installazione
L’installazione è del tutto simile ai normali ottimizzatori di potenza.
Per garantire una tensione di sicurezza durante l’installazione, gli ottimizzatori di potenza
SolarEdge IndOPTM vengono consegnati in modalità “Safety”, cioè con una tensione di
uscita di 1 Volt.
La SolarEdge Key attiva gli ottimizzatori di potenza una volta installati (necessaria quindi
per l'attivazione degli ottimizzatori IndOPTM).
Interfaccia di Sicurezza e Monitoraggio
La Safety and Monitoring Interface (SMI 35) serve per far comunicare i nuovi
ottimizzatori IndOPTM con gli Inverter di altre marche. Con la SMI 35 sarà
possibile monitorare l'impianto a livello di modulo ed essere in completa
sicurezza anche sulla linea DC.

In Sintesi le principali caratteristiche:

1. Monitoraggio a livello di modulo: accede e trasferisce i dati sulle
prestazioni degli ottimizzatori installati sui moduli al portale di
monitoraggio SolarEdge;

2. SafeDC™: permette di ridurre la tensione di stringa a livelli di sicurezza
per operazioni di manutenzione o in caso di emergenza;

3. Comunicazione tramite Ethernet, RS485, RS232 o ZigBee.

Considerando moduli in silicio cristallino, l’SMI ha come limite 3 stringhe in ingresso e 35Adc in uscita,
quindi nel migliore dei casi è possibile collegarvi per ciascun MPPT di un inverter tradizionale 17kWp (es: 3
stringhe di 22 moduli da 255Wp).
N.B. Nel caso in cui venga acquistata la Safety &
Monitoring Interface NON è necessario utilizzare la
SolarEdge Key. La SMI oltre alle caratteristiche sopra
elencate può anche attivare gli IndOPTM

Brevi Considerazioni
Utilizzando gli IndOP™ nessuna funzionalità dell’inverter utilizzato viene modificata (limiti di potenza,
potenza di reazione, islanding, ecc.). L’unico effetto che la tecnologia IndOP™ produce è sui moduli FV i
quali funzionano ciascuno secondo il proprio MPP, invece di un unico MPP uguale per l’intera stringa.
I benefici degli IndOP™ sono del tutto simili a quelli del sistema SolarEdge tradizionale. Utilizzano lo stesso
algoritmo di calcolo, la stessa precisione di calcolo, hanno la possibilità di diversi punto di picco e la velocità
di tracking è dinamica secondo l’algoritmo di calcolo dell’MPPT dell’inverter.

Torna ai contenuti | Torna al menu